Cancellazione Fondi ZFU

Ai Sigg. SINDACI delle Città ZFU italiane

 

 

 Il 7 u.s. è stata pubblicata sulla G.U. n. 80 la delibera CIPE 1/2011 inerente gli Obiettivi, criteri e modalità di programmazione delle risorse  per le arre sottosviluppate per i periodi 200-2006 e 2007-2013.

Nel capitolo del Fondo Strategico per il Paese alla voce Zone Franche Urbane la originaria destinazione della somma di 150 milioni di euro per gli anni 2007/2013 viene completamente azzerata.

Ci corre l’obbligo in questo momento manifestare il ns. più vivo disappunto a quanto stiamo assistendo, così come non possiamo credere come Ministri del governo nemmeno pochi mesi fa dichiaravano, a seguito di allarmanti notizie pubblicate sui giornali, che non ci sarebbe stata nessuna cancellazione delle Zone Franche Urbane in Italia.

Non riusciamo a comprendere come potranno vivere o sopravvivere le ZFU in Italia al momento senza fondi, o quanto meno sperare, come è riportato nella stessa all’ultimo capoverso, entro 30 giorni individuare piani strategici e una revisione dei programmi FAS per la realizzazione del Piano nazionale del Sud.

Più volte abbiamo manifestato le ns. perplessità alla lungaggine e al ritardo alla mancata esecuzione del decreto attuativo da parte del Ministero delle Finanze, e in questo quadro di carenze ed omissioni assume un particolare rilievo la totale confusione e indeterminatezza con cui viene trattato il problema.

Il governo del “fare” si è dunque finora caratterizzato come il peggior governo del “fare solo chiacchiere”.

Non sappiamo di cosa parleranno domani i rappresentanti del Governo, o meglio cosa diranno ai Sindaci delle 22 ZFU italiane che due anni or sono con l’allora Ministro, sottoscrissero il contratto della zona franca, hanno investito in risorse, in progetti e quant’altro.

Cos’altro potranno smentire sulla carta stampata?

Di zone franche in Italia oramai ne sentiamo parlare a iosa.

La ZFU dell’Aquila che dovrà essere attivata per tutta l’area del cratere con la legge sulle ZFU italiane a cui manca ancora il decreto attuativo e la approvazione della CE e con fondi stanziati direttamente nella Finanziaria come non da ultimo la proposta di istituire una nuova ZFU italiana a Lampedusa o, come abbiamo sentito qualche giorno fa dal Ministro Tremonti qualcosa del genere a Milano per poter attrarre le imprese.

Forse la ns. voce è alquanto debole per poter giungere al ns. Governo, ma vogliamo invece far sentire loro la voce di tutti i disoccupati residenti nelle città ZFU italiane, così come la voce di tutti i Sindaci che fino ad oggi sono stati presi in giro.

Auspichiamo che molte amministrazioni ZFU a seguito della cancellazioni di questi fondi escano dalla ambiguità politica per il bene della propria città e si uniscano in un fronte comune per una mobilitazione nazionale.

 

Il presidente

Eugenio Zolfo

Cancellazione Fondi ZFUultima modifica: 2011-04-13T10:45:00+00:00da e.zolfo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento