ZFU: A CHE PUNTO SIAMO? VERTICE, A PALAZZO S. GIACOMO, TRA LE 22 CITTA’ DI ZFU ALLA PRESENZA DEL SINDACO DI NAPOLI, IERVOLINO

bandiere zfu italia jpg 2.jpgL’Associazione ZFU Italia, con il Presidente in carica Eugenio Zolfo, il Vice Presidente Ninni D’Aguanno e il Segretario, Nino Liantonio (anche con mandato di rappresentanza delle città ZFU di Crotone e Mondragone), ha preso parte all’incontro svoltosi stamane e organizzato dall’ANCI presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo a Napoli, per fare il punto sulle sorti delle Zone Franche Urbane in Italia ed attuare un coordinamento nazionale in merito alla tematica delle ZFU.

Non a caso il tema del vertice – Zone Franche Urbane: a che punto siamo? –  si è tenuto alla presenza anche degli Amministratori e dei 21 Sindaci ZFU d’Italia; a presenziare il consesso e a fare gli onori di casa, il Sindaco partenopeo, Sig.ra Rosa Russo Iervolino, la quale ha dato il benvenuto ai presenti e partecipato attivamente all’incontro congiunto rivolto a fare un bilancio sullo stato attuativo di questo importante strumento di sviluppo, le ZFU, in relazione al quale appare alta l’allerta e l’aspettativa del comparto imprenditoriale  e lavorativo in primis, ma anche e soprattutto del mondo istituzionale ai vari livelli.

Una spada di Damocle che si è fatta sempre più pesante e incombente per tutte le parti in causa e verso cui si sente l’urgenza crescente di prendere seri provvedimenti ai possibili danni che potrebbe arrecare con i suoi effetti nefasti, in termini d’incertezza dei tempi di avvio delle ZFU su territorio e delle relative modalità di concretizzazione.

All’importante tavolo pubblico, il Primo Cittadino, alla presenza della Stampa, delle parti economiche, sociali e istituzionali convenute, ha fatto dono ai presenti di un oggetto di artigianato locale realizzato dall’artista napoletano, Lello Esposito, raffigurante le sembianze di un corno con all’estremità la testa di Pulcinella, chiaro messaggio scaramantico e beneaugurante ai singoli destinatari ma anche con possibile riferimento e auspicio positivo – perché no?!, ci vien da pensare – verso le sorti delle ZFU; un dono graditissimo a tutti i presenti.

Nel corso del vertice, le delegazioni delle città di ZFU hanno chiesto all’ANCI di farsi promotore e portavoce presso il Governo Nazionale, presso i Parlamentari tutti e i Presidenti regionali, affinché si prodighino per la riscomune-Napoli1.jpgoluzione in tempi brevi dei D. A. delle ZFU italiane.

A tal riguardo, le 21 ZFU hanno richiesto la pianificazione di un incontro urgente al MISE per poter formulare ufficialmente richiesta di attuazione dei Decreti suddetti per le Zone Franche Urbane; i Sindaci in questione, di fatti, hanno dato mandato all’ANCI che, se la situazione non dovesse risolversi per il meglio in tempi brevi, richieda al Governo l’opportunità della successiva trasmissione dell’atto agli Organismi Comunitari, qualora l’esito del confronto delle parti col Governo centrale non risultasse soddisfacente.

A chiusura di questa ricca giornata di confronto e mobilitazione su diversi fronti, L’Associazione ZFU Italia prende atto, condividendole a pieno, delle problematiche manifestate stamani dai Sindaci di ZFU, per i quali si impegna col dovuto rispetto, a fini istituzionali, a studiare ulteriori misure d’intervento efficace e sinergico al raggiungimento degli obiettivi prefissati, anche attraverso una protesta incisiva, rinnovata e preminente all’azione in favore delle città di ZFU.

Ce lo auguriamo, per il bene di tutti.

 

ASSOCIAZIONE ZFU ITALIA  E CENTER OFFICE

 

Add. Stampa: Giovanna Zevoli

 

Tel. 0823 97 00 14

Cell. 335 538 07 84

Fax. 0823 97 32 20

Mail: info@zfuday.it

 

 

 

 

 

ZFU: A CHE PUNTO SIAMO? VERTICE, A PALAZZO S. GIACOMO, TRA LE 22 CITTA’ DI ZFU ALLA PRESENZA DEL SINDACO DI NAPOLI, IERVOLINOultima modifica: 2011-03-01T19:30:25+00:00da e.zolfo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento